Sentiero Blu 3.0

Il Sentiero Blu, giunto quest’ anno alla terza edizione, è un perscorso trekking di una settimana sui sentieri delle montagne che circondano la provincia pratese e pistoiese.

Marzo 29 – 2 Aprile, 2019, Prato

GIORNATA MONDIALE DELLA “ CONSAPEVOLEZZA SULL’AUTISMO”

La Fondazione Opera Santa Rita Onlus e l’ associazione Orizzonte Autismo Onlus in occasione della giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo presentano il programma delle iniziative per tale evento.

Scarica la locandina per averla sempre con te o seguici in diretta!

Nella locandina tutte le tappe con gli orari esatti.

La settimana in Blu

Anche quest’anno, in occasione della giornata mondiale dell’autismo, si svolgerà la terza edizione del “Sentiero blu 3.0”. Quest’anno il progetto consiste in due diversi percorsi trekking, uno sull’appennino pistoiese con arrivo a Prato ed uno sul M. Morello con arrivo sempre a Prato. Partiremo il 29 marzo per far rientro il 1 aprile. Nel progetto sono coinvolti gli ospiti della Fondazione Santa Rita, ai quali durante il cammino si uniranno gli amici delle associazioni ed enti locali del territorio che attraversiamo. Il gruppo dei camminatori sarà ospitato nelle strutture locali che incontreremo durante il cammino quotidiano. Anche quest’anno sicuramente riusciremo a far nascere accanto a questo progetto attenzione, disponibilità e coinvolgimento. Il progetto nasce dalla convinzione che le differenze non allontanano ma creano nuove e inaspettate soluzioni per rispondere al desiderio di affermare un felice e rispettoso spazio da vivere e condividere insieme andando oltre i pregiudizi.

“ Educare un’umanità capace di costruire un’identità per avvertire una comunanza di destino, dove si può fallire e ricominciare senza che il valore e la dignità ne siano intaccati. A non divenire uno sgomitatore sociale, a non passare sul corpo degli altri per arrivare primo. In questo mondo di vincitori volgari e disonesti, di prevaricatori falsi e opportunisti, della gente che conta, che occupa il potere, che scippa il presente, figuriamoci il futuro. A questa antropologia del vincente preferisco di gran lunga chi perde. E’ un esercizio che mi riesce bene. E mi riconcilia con il mio sacro poco.”

Pier Paolo Pasolini

“Si tende a diagnosticare l´autismo con descrizioni molto specifiche, ma in realtá é molto diverso da come siamo davvero. Le persone spesso associano l´autismo a persone con notevoli doti per la matematica e la scienza, conosco tante persone autistiche che amano essere creative. Ma quello é uno stereotipo, e gli stereotipi delle cose spesso, se non sempre, sono sbagliati. Molte persone pensano all´autismo e pensano immediatamente a Rain Man. Le persone hanno cosí paura della varietá che cercano di far rientrare tutto in una scatolina con etichette molto specifiche. Una qualità che ho perché sono autistica é l’avere un´immaginazione molto fervida. E’ come se camminassi in due mondi per la maggior parte del tempo. Se si trova quello che si vuole fare, si trova un modo di farlo, e si comincia a farlo. Se invece cercassi di etichettarmi, non sarei qui, non avrei ottenuto metá delle cose che ho ora. Ci sono dei problemi, peró. Ci sono problemi con l´autismo, e ci sono problemi con la troppa immaginazione. Quando la mia immaginazione prende il sopravvento, il mio corpo prende vita, a sé. Quando qualcosa di davvero emozionante accade nel mio mondo interiore, mi viene da correre. Devo dondolare avanti e indietro, o urlare a volte. Questo mi carica di tanta energia e devo trovare un modo per scaricare questa energia. L´ho sempre fatto. I miei genitori lo trovavano carino, ma a scuola, non lo trovavano carino per niente. Ma se ci pensiamo, che cos´é normale? Che cosa significa? Immaginate se il più bel complimento che aveste ricevuto fosse: “Wow, sei davvero normale!”. Ma i complimenti sono: “Sei fantastica” o “sei diversa dagli altri” oppure “sei straordinaria”. Ma se la gente vuole essere queste cose perché tutta questa gente vuole essere “normale”? La gente é cosí spaventata dalla diversitá che cerca di obbligare anche quelli che non vogliono o non possono, a diventare “normali”. Non rinuncerei al mio autismo e alla mia immaginazione per nulla al mondo. Grazie al mio autismo, ho presentato dei documentari per la BBC, sto scrivendo un libro, sono qui a TED, questo é meraviglioso. Una delle cose più belle che ho realizzato, o che considero di aver realizzato, é aver trovato dei modi per comunicare con i miei fratelli minori, che sono non-verbali, cioè non possono parlare. C´é la tendenza a rottamare una persona che non parla, ma questo é stupido perché il mio fratellino e la mia sorellina sono i migliori fratelli che si possa desiderare. Vi lascerò con una domanda: se non riusciamo a leggere la mente, che sia di un autistico o meno, invece di punire tutto ciò che non é normale, perché non celebriamo l´unicità e non siamo felici ogni volta che qualcuno libera la propria immaginazione?”

Rosie King – Tratto dal discorso al Convegno Ted – 2014 Washington D.C.

 

Percorso Monte Morello (Sesto Fiorentino)

Percorso facile non impegnativo di circa tre/quattro ore con circa 400 m dislivello in salita.

VENERDI 29 Marzo

  • Ritrovo al centro S. Politano alle ore 09:00, incontro con la stampa e televisione

  • Partenza con i pulmini in direzione Legri

  • Ritrovo lago di Legri ore 10:00 circa partenza seguendo il sentiero CAI n° 8

  • Pranzo al sacco

  • Fine anello trekking a Legri

  • Docce

  • Preparazione cena

  • Preparazione stanza per dormire

  • Karaoke con i paesani

  • Cena

  • A letto

Percorso facilissimo non impegnativo di circa 1/2 ore con circa 300 m di dislivello in salita.

SABATO 30 Marzo

  • Sveglia e colazione, e partenza per piazza G. Di Vittorio a Sesto Fiorentino

  • Ore 09:30 piazza G. Di Vittorio e preparazione mandala e allestimento della piazza con intervento del gruppo trekking sentiero blu 3.0 di Pistoia, dei ragazzi del liceo artistico di Sesto Fiorentino e dai bambini del 3° comprensivo di Sesto Fiorentino e dai cittadini che vorranno contribuire. Durante la manifestazione letture, riflessioni e video dedicati alla presentazione e conoscenza dell’autismo.

  • Ore 13:00 pranzo in piazza

  • Ore 14:00 partenza per Fonte dei Seppi e inizio percorso trekking lungo il sentiero CAI 00

  • Ore 16:30 ca fine trekking e arrivo a Calenzano

  • Incontro con la comunità di Calenzano docce cena e a letto

Percorso facile di circa 2/3 ore con 300 m di dislivello in salita.

DOMENICA 31 Marzo

  • Sveglia e colazione

  • Ore 9:00 inizio trekking sentiero forestale per rifugio Gualdo

  • Pranzo al sacco

  • Arrivo a Carraia

  • Incontro con la comunità di Carraia docce cena e a letto

Percorso facile di 2/3 ore con 150 metri dislivello in salita.

LUNEDI 1 Aprile

  • Sveglia e colazione

  • Ore 8:30 partenza per Travalle Prato

  • Arrivo in piazza stazione a Prato, pranzo insieme al gruppo di Pistoia

  • Ore 14:00 partenza per Gonfienti lungo la ciclabile

  • Ore 16:00 arrivo a Gonfienti docce, festa e cena con gli amici che hanno partecipato al trekking

Percorso Montagna Pistoiese

VENERDI 29 Marzo

  • Ritrovo alle 08,30 presso il centro S. Politano
  • partenza con i pulmini in direzione Campotizzoro (PT)
  • partenza (indicativamente intorno alle 10) dal parcheggio SMI a Campotizzoro, seguendo il tracciato della vecchia ferrovia alta montagna
  • Partenza alle 14.00 verso l’osservatorio Astronomico di Pian dei Termini.
  • Arrivo all’Osservatorio verso le 15,30
  • Giro nel Parco stellare accanto all’Osservatorio Astronomico
  • Arrivo alla base scout intorno alle 17
  • Docce, preparazione cena, relax e a letto (ci sono 40 posti letto)

SABATO 30 Marzo

  • Colazione a Spianessa e trasferimento in pulmino a Sesto Fiorentino
  • Partecipazione all’iniziativa organizzata dal gruppo che farà il trekking nel versante fiorentino
  • Pranzo al sacco. Trasferimento in pulmino a Pistoia presso la struttura La Casa di Gello
  • Alle 16.30-17.00 trasferimento in piazza della Sala
  • Inizio proiezione, lettura e raccolta firme e pensieri intorno alle 18.30
  • Cena in piazza della sala

DOMENICA 31 Marzo

  • Partenza con il pulmino dalla Casa di Gello intorno alle 9.00-9.30
  • arrivo al Ponte Sospeso (località Mammiano- San Marcello P.se)
  • Alle 11 partenza con il pulmino per la borgata di Migliorini da qui imbocco del sentiero che porta a Cecafumo
  • Alle 14.30 partenza da Le Piastre seguendo il sentiero 00
  • Arrivo in struttura, doccia, preparazione cena e apparecchiatura, cena con i ragazzi dell’Associazione Agrabah, poi a letto

LUNEDI 1 Aprile

  • Partenza con pulmini entro le ore 9.00 alla volta di Montale e faremo la pista ciclabile che conduce fino a Prato
  • Sosta per il pranzo in piazza Stazione insieme al gruppo di M. Morello
  • arrivo a Gonfienti intorno alle 16.00
  • Preparazione cena, apparecchiatura, cena e poi a casa

Il 2 Aprile

Ci ritroviamo alle ore 16:00 in Palazzo Comunale per i saluti del Sindaco.

MARTEDI 2 Aprile

Percorso finale dei due gruppi riuniti: Prato piazza stazione-Gonfienti

Lasciaci un commento

I camminatori

Questi sono i ragazzi che ci accompagneranno lungo il nostro cammino.

Andrea

Federica

Francesco

Giovanni

Luca

Marco

Mirko

Alberto

Daniele

Damiano

Gabriele

Giovanni

Manuel

Paolo

Stefano

Pamela

Alessio

Clinsman

Filippo

Gioele

Gabriele

Marco

Olimpia

Simone

I Partner

Cammina con noi!

Vuoi partecipare anche tu? inviaci i tuoi dati e partecipa con noi!

Per info: 393-9947062

Contattaci